L’INIZIO DELLA FINE O UN NUOVO INIZIO?

Ciao, siete in ferie? Mi ero abituata a leggere periodicamente i vostri interessanti articoli”…

Estate 2022… Il caldo torrido!

 

Questo uno dei tanti messaggi che ci sono arrivati.

Ebbene no, non siamo in ferie ma ho dovuto rimettere tutto in gioco.

Quasi inutile ripetersi questo insegnamento dell’oratore John C. Maxwel…. “Un uomo deve essere grande abbastanza da ammettere i suoi errori, intelligente abbastanza per trarne profitto, forte abbastanza per correggerli.”

Sicuramente leggerete solo della perfezione di altri autori, su altri siti o blog, pochi hanno il coraggio di ammettere i propri sbagli o i propri insuccessi.

Anche se quest’anno di errori ne sono stati fatti parecchi e in futuro molto probabilmente le condizioni metereologiche ed ambientali saranno favorevoli alla reiterazione degli stessi! Che lo si voglia ammettere o meno.

Mai come quest’anno l’estate ha messo in ginocchio l’agricoltura e, per rimanere in tema, la coltivazione delle orchidee. Dove gli errori non vengono perdonati!

Ma una stagione come questa mi ha messo in ginocchio! Fisicamente e psicologicamente!

Mesi e mesi di cielo terso e temperature elevatissime, temperature eccezionalmente anomale soprattutto per il Nord d’Italia hanno fatto danni e le previsioni di un ripetersi di queste prolungate ondate di calore sono, purtroppo, anche per i futuri anni

Johnny Cash lo diceva : “Si costruisce sul fallimento. Usalo come un trampolino di lancio. Chiudi la porta del passato, non dimenticare i tuoi errori, ma non fissarti su questi. Non lasciare che abbia nessuna delle tue energie, del tuo tempo o del tuo spazio.

Già…

Sta di fatto che avendo una serra piuttosto piccola e non avendo previsto un impianto fog, oltre ad essere insufficiente l’oscuramento sino a qui praticato, l’irrigazione manuale di circa 300 piante stava diventando improponibile e quasi inutile e quindi ho ceduto la mia collezione di Catasetinae a Marco e tutte le Coelogyne a Daniela, oltre ovviamente a molte altre.

Una disattenzione, una superficiale dimenticanza, magari con i fertilizzanti o semplicemente un’azione frettolosa come irrigare con acqua a temperatura non idonea, avrebbe potuto farci dire addio alle mie amate piante. Meglio quindi cederle.

Ora, sulla base di questi errori si riparte, quindi piano piano.

Il blog si arricchirà di nuovi articoli in collaborazione con altri coltivatori con nuove esperienze .

E citando Confucio “La nostra gloria più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta.”

A presto!

2 pensieri riguardo “L’INIZIO DELLA FINE O UN NUOVO INIZIO?”

  1. Questo mi fa capire quanto ci tieni alle tue meravigliose piante. Sono sicura che ripartirai alla grande !!!
    E come dice sempre la mia piccola Ariel, a presto amico delle piante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.