L’ALAO… IL SACRO GRAAL DELLE ORCHIDEE

Una riflessione personale, tratta dal mio diario sulle orchidee! 🙂

Per definizione un’Associazione “è un insieme di persone che hanno uno scopo in comune”.

Alao

Ma avere semplicemente uno scopo comune alle volte non basta, non è sufficiente perché lo stesso venga sufficientemente perseguito o affrontato nella totalità e interezza dei suoi aspetti.

Anche prima della pandemia, quando gli incontri potevano essere reali e non virtuali, ho sempre cercato un luogo dove condividere le mie esperienze, apprenderne di nuove, dove appagare la mia sete di conoscenza e dove le persone non fossero restie a divulgare il loro sapere. Il tutto ovviamente per quanto riguarda questo mondo… il mondo delle orchidee.

Cercavo un club che non avesse perso il gusto di proporre ed inventare, che fosse ben conscio che il futuro è basato sui soci, vecchi ma anche nuovi, che rappresentano la vera forza di qualsiasi comunitĂ .  Cercavo un luogo, seppur per motivi personali al momento “virtuale”, fondato sulle proposte, sull’attivismo, basato su una solida organizzazione di chi vive nel presente ma con un occhio attento al futuro, perchĂ© ricordiamoci sempre che il presente è il futuro del passato e che l’oggi diverrĂ  inesorabilmente un domani ma soprattutto che ciò che si semina, di solito, si raccoglie! E non vale solo per le orchidee!

Questo luogo è stato finalmente trovato. Si chiama Associazione Lombarda Amatori Orchidee che “è fatta e vive dei suoi soci.”

Mi sono imbattuto le prime volte nei vari articoli dell’associazione presenti in rete (quelli pubblici ovviamente) nelle mie svariate ricerche sul web su tutto quanto riguarda le orchidee, sino a quando, quasi per caso, ho trovato un evento organizzato dall’Associazione dal titolo “Le orchidee palustri dal fascino orientale”, con relatore Marco Toffoletti, grande coltivatore di orchidee terricole. Siccome avevo ancora qualche dubbio sulla coltivazione della Pecteilis radiata, meglio conosciuta sotto il nome di Habenaria radiata o Orchidea Airone mi sono iscritto all’evento.

Il webinar sulle orchidee palustri.

Un mondo si è aperto!

Un mondo che solo in parte conoscevo e nel quale mi muovevo da autodidatta dal 2017. Attualmente ho circa 150 piante tra la serra (di recente costruzione) e l’appartamento, qualche esperienza l’ho fatta, ma ben conscio che vi è sempre da imparare, sono arrivato alla meta… Ho come l’impressione di aver trovato in questa Associazione il Sacro Graal dove fu coltivata la prima orchidea !

L’associazione, che al momento conta circa 140 iscritti provenienti da diverse regioni italiane, offre la partecipazione libera agli incontri e ai corsi, la consultazione di tutti i numeri della rivista “Orchids” dal 1986 e dei volumi della biblioteca Alao, l’inserimento (facoltativo) in un gruppo WhatsApp molto attivo dove si possono chiedere (e dare) consigli in diretta, oltre alla partecipazione a gruppi di acquisto o di lavoro e molto altro. Insomma, un’Associazione viva e che pulsa!

E’ stato grazie alla lettura di un articolo di qualche anno fa sul lapillo vulcanico, ma soprattutto allo scambio diretto di informazioni con il segretario Alao Paolo Magnani che ho cominciato la sperimentazione della coltivazione delle Catasetinae in tale substrato. Ho conosciuto alcuni membri del Direttivo come Johnny Allegra, Francesca Castiglione, avuto risposte da Sara e Tiziana… e sono passati solo pochi giorni.

Lo studio e la coltivazione delle orchidee permette alle persone di progredire nella conoscenza di quello che all’inizio sembra invisibile o molto ben nascosto all’interno di questo mondo,  di comprendere la stessa necessitĂ  di quello che non si conosce all’interno dello stesso universo delle orchidee (il grande Giancarlo Pozzi dice da sempre che “le orchidee sono una medicina per l’anima!”), ma senza voler entrare in un’analisi Steineriana sulle orchidee, concludo con una frase dello stesso che secondo me si addice a questa associazione a cui mi onoro di partecipare:

“Una vita sociale sana si trova soltanto, quando nello specchio di ogni anima la comunità intera trova il suo riflesso, e quando nella comunità intera le virtù di ognuno vivono.”

Rudolf Steiner

2 pensieri riguardo “L’ALAO… IL SACRO GRAAL DELLE ORCHIDEE”

    1. Grazie mille per queste parole stupende, fa molto piacere vedere che tutti gli sforzi fatti vengono apprezzati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *