CYCNODES JUMBO MICKEY

Magnifica, imponente, generosa… sono solo i primi tre aggettivi che mi vengono in mente per descrivere questa orchidea.

Le foto in quest’articolo valgono più di tutte le parole.

“Credo che ognuno di noi debba essere giudicato per ciò che ha fatto. Contano le azioni non le parole. Se dovessimo dar credito ai discorsi, saremmo tutti bravi e irreprensibili.”

Ecco, senza voler citare a sproposito le parole di Giovanni Falcone confronto le dimensioni degli pseudobulbi degli anni precedenti e valuto la coltivazione di quest’anno… osservo la fioritura di questa pianta e, senza voler peccare di superbia (che è uno dei sette vizi capitali 🙂 ) estendo questa valutazione a tutte le catasinae della mia collezione in generale.

Certo, gestire migliaia di piante non è semplice come avere cura di un centinaio, un conto è la cura dedita ai fini commerciali un altro è quella di noi appassionati. Le osserviamo giorno per giorno, una ad una… 🙂

Ma di una cosa sono sicuro … gli pseudobulbi prima di fiorire o entrare in dormienza devono essere belli “cicciotti”, l’irrigazione e la fertilizzazione deve essere adeguata altrimenti tutto si trasforma in un rischio che di calcolato ha ben poco! E come più volte ribadito negli articoli sulle catasinae presenti su questo blog, l’importanza del rispetto del periodo della dormienza per questo genere è fondamentale, come è fondamentale che esse siano robuste e forti prima di andarci.!

La cycnodes Jumbo Mickey è il frutto di un incrocio tra la Cycnoches Jumbo Dragon × la Mormodes Badia.

I suoi grandi fiori cerosi con dimensioni che possono raggiungere gli 8 cm (come quelli di quest’anno!) sono di color arancio “ruggine” o, se preferite color pesca, con un labello rosso scuro molto intenso ed hanno una dolce piacevole fragranza che è particolarmente forte, come in quasi tutte le orchidee profumate, durante le prime ore della giornata. Sembra dicano… “Api Euglossine, venite a me… sono pronta per essere impollinata”. 🙂

Il ciclo vegetativo e il modo di coltivazione è sempre quello descritto nella scheda della Fdk, ma ho notato che i getti floreali e i relativi fiori sono più precoci della stragrande maggioranza delle altre specie facenti parte delle Catasetinae e cioè – a fine estate inizi d’autunno – sono in completa fioritura, anticipando di conseguenza l’ingiallimento e la caduta delle foglie e la conseguente dormienza che può iniziare anche a novembre.

Insomma, a differenza di molte altre (e la nostra amica Francesca ne sa qualcosa!) questa sembra una pianta “dormigliona”!

Vi saluto e vi lascio con la galleria fotografica del ciclo vegetativo di questa pianta (cliccate sulla foto sotto per azionare la galleria), partendo dal pseudobulbo dello scorso anno, al suo rinvaso e alla successiva entrata in dormienza della stessa con il relativo ingiallimento delle foglie e alla loro caduta, alla nascita del nuovo getto avvenuta ai primi di aprile, al suo “maestoso sviluppo” ( lo pseudobulbo è alto circa 30 cm e i rami floreali, da un estremo all’altro, raggiungono i 44 cm) alla nascita e sviluppo dei due getti floreali e alle varie fasi della fioritura.

Ciao!

 

Un commento su “CYCNODES JUMBO MICKEY”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *