IL DIFORMISMO SESSUALE NELLE CATASETINAE – quarta parte.

Leggendo i precedenti articoli di questo “special” sulle Catasetinae si comprende chiaramente che, a differenza di altre orchidee, questo genere è caratterizzato dal “diformismo sessuale”.

Questo vuol dire che, il più delle volte, i fiori hanno un aspetto molto diverso l’uno dall’altro, a seconda siano gli stessi “fiori maschili” o “fiori femminili”. Questo è molto evidente nei fiori di Catasetum o dei Cycnoches, molto meno nei fiori bisessuali delle Mormodes.

I fiori maschili sono molto vistosi e molto profumati, molto numerosi ma di breve durata (da poco meno di una settimana a 10 giorni), dotati di un grilletto di “espulsione” del polline che si innesca in risposta al contatto fisico.

Per capire meglio e poter proseguire con il nostro articolo sul diformismo, date un occhiata a questo breve video (25 secondi) del Brasiliano Anderson Cassano inerente uno dei Catasetum che ho in coltivazione e cioè il Catasetum Fimbratum.

I fiori femminili, dalla classica forma di elmo, hanno invece la tendenza a durare a lungo (dai 30 ai 45 giorni). Leggi tutto “IL DIFORMISMO SESSUALE NELLE CATASETINAE – quarta parte.”

L’ORCHIDEA BLU … UN “FAKE” COMMERCIALE.

In un grande Ipermercato il padre ammira, assieme al figlioletto, un orchidea blu.

Penso… Un blu dello stesso colore dei cieli estivi, anche se quest’anno l’estate da noi non è stata un granché ! 🙂  E ora siamo a minime appena superiori ai 5° !!!

Esteticamente una meraviglia… botanicamente un vero abominio !!!

Sai, per farle diventare blu, gli danno da bere un inchiostro speciale !”  sostiene il padre.

Magari fosse così”, penso io… Se sapeste come le fanno diventare blu non le guardereste con tanta ammirazione.

Avrei voluto dire loro che in natura esiste solo la “Vanda Coerulea” che è di color blu naturale, che la Vanda è una delle specie di orchidee più apprezzate da noi collezionisti / coltivatori, che il trattamento che queste orchidee blu hanno subito è una vera e propria cattiveria… ma ho lasciato perdere. Leggi tutto “L’ORCHIDEA BLU … UN “FAKE” COMMERCIALE.”

IL “RAGNETTO ROSSO” – TETRANYCHUS URTICAE

Mi scrivono… : “ il ragnetto rosso mi ha invaso la casa un paio di anni fa, e ancora ci sto combattendo!” .

Il ragnetto rosso sulle orchidee

Quando si coltiva in appartamento è molto facile che, uno degli acari più aggressivi e temibili, attacchi le nostre orchidee. Esso è appunto il “ragnetto rosso”, il cui nome scientifico è Tetranychus urticae.

Come quasi tutti gli acari può rivelarsi un vero problema e può fare dei danni gravissimi.

Lo si può notare sulle foglie, dove si trova soprattutto nelle pagine inferiori, le quali diventano bianco giallastre ma soprattutto risultano cosparse di minuscoli buchetti.

Questa bestiaccia si nutre succhiando la loro linfa, è un “parassita fitofago” e cioè che si nutre di parti vegetali, mimetizzandosi tra quella che sembra polvere.

Ma il più delle volte non gli serve mimetizzarsi… è talmente piccolo che anche chi possiede una buona vista non lo vede senza l’ausilio di una lente.

Dico che è facile ritrovarselo sulle piante d’appartamento perchè esso prolifera – e si trova a suo agio – negli ambienti, se non proprio “secchi”, quantomeno poco umidi e caldi. Praticamente la stragrande maggioranza dei nostri appartamenti. Leggi tutto “IL “RAGNETTO ROSSO” – TETRANYCHUS URTICAE”

IL PERCHE’ DI QUESTO SITO

E con oggi ufficialmente iniziamo!

Dopo tante domande di amici e conoscenti, Gioachino e Simone hanno deciso di condividere con tutti un “diario pubblico” dei loro risultati, dei loro fallimenti, delle loro esperienze ( sia positive che negative) perchè ognuno di noi può realizzare un “angolo tropicale” con molteplici specie di orchidee, come si può ammirare nel video seguente e che è inerente la fioritura del febbraio 2019.

Questo blog sarà un diario dinamico, in costante evoluzione, a volte veloce a volte più rallentato, un “essere” in continuo movimento, proprio come le nostre orchidee.

Il blog ci permetterà di scrivere e far vedere le nostre esperienze, il nostro modo di percorrere la strada della coltivazione, analizzando poi, se questo percorso ha portato alla meta desiderata.

Questo blog ci permetterà di scrivere liberamente le nostre impressioni e le nostre osservazione e, perchè no, a chi fosse interessato i nostri consigli,  riportando e condividendo la nostra creatività e passione nella coltivazione di orchidee in casa.

Nella speranza di fare cosa gradita cogliamo l’occasione per porgere a tutti i migliori auguri di Buona coltivazione.